//
giurisprudenza

La demolizione dell’opera abusiva non estingue il reato ma …

L’autodemolizione estingue il reato solo se accompagnata dal certificato di conformità dell’opera rilasciato in base agli artt. 13 e 22 della legge n. 47 del 1985 ed ora in base all’articolo 36 del Testo unico. Pres. Vitalone, Est. Petti, Ric. Bollino.
CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. III, 10/01/2007 (Ud. 9/11/2006), Sentenza n. 231

URBANISTICA E EDILIZIA – Costruzione abusiva sanabile – Spontanea demolizione – Certificato di conformità – Richiesta e rilascio – Effetti – Estinzione del reato.
L’autodemolizione non impedisce la richiesta ed il rilascio del certificato di conformità secondo l’orientamento espresso dalla Corte costituzionale con la sentenza n. 167 del 29 marzo 1989, ribadito in qualche decisione di questa stessa sezione (cfr. Cass. n. 35011 del 2003) nella quale si è statuito che ” l’estinzione del reato di costruzione abusiva, per effetto del combinato disposto degli artt. 13 e 22 della legge 28 febbraio 1985 n 47, si verifica anche a favore di chi abbia demolito manufatto sempre che si tratti di costruzione che, se non demolita, avrebbe potuto ottenere la concessione in sanatoria; in tal caso l’accertamento e la certificazione di conformità effettuata dal Sindaco ai sensi dei citati artt. 13 e 22 legge n, 47 del 1985 tiene luogo della sanatoria rilasciata per i manufatti ancora esistenti”. Pres. Vitalone, Est. Petti, Ric. Bollino.
CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. III, 10 gennaio 2007 (Ud. 9/11/2006), Sentenza n. 231

Annunci

Informazioni su Avvocato Michele Pansera

Avvocato penalista. Ordine degli Avvocati di Catania.

Discussione

I commenti sono chiusi.

ESONERO DI RESPONSABILITA’

Il presente blog non costituisce e non va considerato una testata giornalistica e non è sottoposto alle leggi sull'editoria. (L. n. 62 del 7 marzo 2001).
Esso si propone di consentire al pubblico un più ampio accesso all'informazione giuridica. Pur desiderando offrire un'informazione aggiornata e precisa è impossibile, stante lo strumento utilizzato, fornire la garanzia che un documento disponibile in linea riproduca esattamente il testo adottato ufficialmente ovvero una norma di legge attualmente in vigore. Pertanto, non si assume, nè si sostiene, nè si accetta alcuna responsabilità e/o garanzia, implicita od esplicita, per possibili problemi derivanti dall'utilizzazione del presente blog o dei siti esterni ad esso collegati e/o danni, diretti od indiretti, anche relativi a perdite di profitti. Così come non si garantisce la completezza delle informazioni nè il costante aggiornamento dei contenuti. In ogni caso le informazioni presenti nel Blog non rivestono attività di consulenza legale e non possono ad essa essere assimilate.
Il presente blog ha solo carattere informativo nel pieno rispetto della Delibera del Consiglio Nazionale Forense del 17/07/99 e degli artt. 17 e 17bis del Codice Deontologico.
Il sito contiene informazioni inerenti l’attività professionale svolta in conformità al codice deontologico forense secondo le regole di correttezza, verità, riservatezza e segretezza.
Il lettore del sito accetta integralmente l'esonero di responsabilità con la consultazione del blog. Responsabile del blog è l'Avvocato Michele Pansera, iscritto all'Ordine degli Avvocati di Catania.
Questo sito funziona grazie a WordPress.

Annunci